Le Lamentin: una destinazione affascinante da scoprire in Martinica

Le Lamentin: una destinazione affascinante da scoprire in Martinica

Le Lamentin è una tappa imperdibile durante il tuo soggiorno in Martinica. È una città attraente e attiva, considerata come il polmone economico dell'isola. Dedica un fine settimana o una settimana alla scoperta di tutte le sue meraviglie.  

 

Presentazione del comune di Lamentin

Scopri Le Lamentin, una delle destinazioni più belle della Martinica. Le Lamentin è la seconda città più grande di questa regione d'oltremare francese, dopo la capitale Fort-de-France. Questo comune si trova nel cuore di una baia, nel centro-est dell'isola, all'uscita orientale della capitale. Il suo territorio è attraversato dal fiume Lézarde, lungo 33 km, che ne fa il fiume più importante della Martinica.

Con una superficie di 62,32 km², Le Lamentin è il comune più grande della Martinica. Il suo nome si riferisce ai lamantini precedentemente presenti nella mangrovia e alla foce del fiume Lézarde. Cacciati per la loro carne dai primi abitanti amerindi ed europei, questi animali sono ormai scomparsi dalla Martinica e dalle Piccole Antille. Davanti al municipio, potrai ammirare una bellissima scultura raffigurante questo mammifero marino erbivoro.

Demograficamente, Le Lamentin è una delle città più popolose dell'isola, con circa 40.000 abitanti secondo l'ultimo censimento del 2015. L'origine di questo villaggio risale alla fine del XVII secolo. Fu uno dei primi luoghi conquistati dai francesi nel 1635. Solo nel 1695, fu fondato un villaggio.

Il comune si sviluppò rapidamente negli anni '60. Questo periodo è stato caratterizzato dalla creazione di molte grandi zone industriali, tra cui La Jambette, La Lézarde e La California. Tra il XVIII e il XIX secolo, la produzione di zucchero era il motore dell'economia locale. Fino ad oggi Le Lamentin è rimasta molto dinamica ed è considerata il cuore economico e industriale della regione.

La città è sede di importanti aziende, è per questo che attira i Martinicani provenienti da tutta l'isola in cerca di lavoro. Questo comune della Martinica ospita anche l'ippodromo di Carrère e l'aeroporto internazionale Martinique Aimé Césaire, che accoglie circa 2 milioni di passeggeri all'anno.

Le Lamentin presenta paesaggi diversi, con il suo centro città punteggiato di edifici coloniali, le sue vaste zone industriali e le sue periferie rurali coperte di campi di canna da zucchero. La città vanta molti siti e luoghi di interesse, così come centri commerciali e negozi che deliziano gli appassionati di shopping.

 

Siti e luoghi da visitare

Il vecchio e il nuovo Municipio di Le Lamentin

Passeggia per il centro della città di Le Lamentin per scoprire siti e monumenti notevoli, come il vecchio e il nuovo Municipio. Sulla via Schoelcher, scopri il vecchio Municipio costruito dall'architetto Louis Caillat nel 1935. All'ingresso, ammira il busto di Victor Schoelcher. Di fronte al vecchio Municipio si trova il nuovo Municipio costruito nel 1998 in stile postmodernista. Progettato dall'architetto Alex Pierre-Louis, questo edificio si distingue per il suo tetto a forma di cappello "bakua" e il suo campanile. Di fronte al nuovo Municipio si trova il busto in bronzo di Antonio Macéo risalente al 1998. Durante le guerre d'indipendenza di Cuba, il generale Antonio Macéo ha diretto l'esercito liberatore.

La Fontana con la Ninfa

Recati alla Place du Calebassier per apprezzare la Fontana con la Ninfa. Realizzata in ferro battuto e risalente al XIX secolo, si ispira alla fontana Source a Sarthe nella Francia metropolitana. Costruita sulle rive del canale di Lamentin, Place du Calebassier è circondata da antiche case commerciali, aziende di trasporto e zuccherifici.

Monumenti religiosi

Questo comune ti svela alcuni affascinanti monumenti religiosi, come ad esempio la Chiesa di San Lorenzo. Questa chiesa è stata eretta alla fine del XVII secolo ed è stata ricostruita nel XIX e XX secolo. Ammira le bellissime vetrate disegnate dagli artigiani francesi Dagran e Maumejean. Ammira anche i due maestosi dipinti di Père Arostéguy che rappresentano la sepoltura e la risurrezione di Gesù Cristo. Di fronte alla Chiesa di San Lorenzo, in Place Émile Berlan, scopri la Fontana dei Bambini risalente al XIX secolo. Alla sua destra, l'Oratorio di Notre-Dame-de-la-Miséricorde merita una sosta. Questo oratorio è stato costruito nel 1938 dal vescovo Soubie. Nell'omonimo quartiere, scopri la Croce Missionaria eretta in seguito alla missione realizzata dai Padri Cappuccini nel 1941. Questo sito testimonia il successo della cristianizzazione sull'isola.

Monumenti e siti storici

Nei pressi della Chiesa di San Lorenzo, scopri la Casa Azzurra risalente al XIX secolo. Salvata dall'incendio scoppiato negli anni '40, questa vecchia casa in legno ospitava un grande negozio di tessuti al piano terra intorno al 1930. Poi raggiungi il parco paesaggistico di Place d'Armes. È famosa per la statua del Nèg Mawon scolpita da Khokho René-Corail e Alberto Lescay Merencio. Questa scultura simboleggia l'abolizione della schiavitù nelle colonie francesi. La città di Lamentin è nota anche per le sue fornaci da calce, tra le ultime dell'isola. Scopri in particolare quelle del quartiere California. Visita anche i resti della fabbrica di mattoni e pietre Lareinty, che ripercorre la storia della produzione della canna da zucchero nei Caraibi. Il mercato coperto è un altro sito storico da non perdere a Lamentin. Situato sulla via Ernest André, questo mercato del XIX secolo è ancora attivo.

L'Habitation La Favorita

Le vacanze a Lamentin sono l'occasione per visitare l'Habitation La Favorite del XIX secolo. Visita il maestoso palazzo costruito nel cuore di una zona agricola. Soprannominato "il castello" dalla gente del posto, questa residenza deve il suo cachet moderno ai suoi lucernari di ventilazione e le sue torrette d'angolo. Visita anche la distilleria La Favorite. Ospita macchine a vapore del 1920. Questo è il posto ideale per saperne di più sulle tecniche tradizionali di produzione del rum. Scopri anche la diga della distilleria in attività dal 1842.

Attività ed escursioni a Lamentin

Goditii una tranquilla passeggiata nel giardino fiorito del quartiere Croix-Rivail. È un'oasi di relax vestita di alberi da frutto, fiori locali e massi vulcanici. Per gli amanti dello sport e delle attività all'aria aperta, il sito di Morne Cabri, situato nella zona industriale di La Lézarde è da vedere. Un sentiero paesaggistico permette di scoprire la flora locale e le mangrovie. La tua passeggiata attraverso il Morne Cabri ti porterà al vecchio porto dello zucchero della fabbrica di Soudon. Questi resti risalgono alla fine del XIX secolo. Questo sito è visitabile anche per la sua sorgente di acqua calda, sulfurea e ferrosa. I più avventurosi possono programmare un'escursione attraverso le mangrovie fino a 350 chilometri lungo la costa della Martinica. Ammira i paesaggi composti da mangles rossi e neri che emergono dall'acqua.

I migliori punti panoramici del comune

Un soggiorno a Le Lamentin delizierà senza dubbio gli amanti dei bei paesaggi. Dal quartiere Morne-Pitault, prendi la strada verso il quartiere Bel-Air. Questo ti porterà ai quartieri di Roches-Carrées, Mone-Pavillon e Sarrault-Duchesne. Raggiunto un promontorio, si gode una vista spettacolare sui dintorni: il cratere del vulcano Morne-Pitault, la piana di Lamentin, i comuni di Vauclin e Fort-de-France sulla sinistra, i comuni di François e Robert sulla destra.

Altri siti da visitare

Le Lamentin nasconde molti altri luoghi interessanti, per citare solo il cimitero situato non lontano dal nuovo Municipio, la Ferme Perrine, l'Habitation Gaigneron e l'ippodromo di Carrère.

  • Condividere :
  • Reagire :

Pubblicate un commento

captcha

Scoprite anche

PARTNER DELLE VOSTRE VACANZE