Un giorno a Palermo

25 Octobre 2016 - Europa
Un giorno a Palermo

Un giorno solo, per visitare Palermo, non basta. Detto questo, capita di avere poco o pochissimo tempo a disposizione e allora che fare? Ecco qui una mini guida dedicata a chi si fermerà nel capoluogo siciliano solo per un giorno: Ci abbiamo messo dentro un po’ di tutto… sperando che basti a convincervi a tornare!

Il centro storico di Palermo, uno dei più vasti d'Europa, è ricco di palazzi nobiliari e chiese preziose, ma è anche un luogo di pittoresche viuzze e raccolte piazzette. Per farsene un'idea di insieme si può salire, ad esempio, sulla cupola della Chiesa del SS Salvatore (corso Vittorio Emanuele) da dove si ammira un vasto panorama sulla città. Il corso ricalca il tracciato del Cassaro, la strada più antica di Palermo, realizzata per collegare il mare alla collina dove tuttora si erge il Palazzo Reale. Questo edificio, al cui interno si trova la splendida Cappella Palatina con i suoi mosaici medievali, è uno dei must per i visitatori della città. Un'altra sosta “obbligata” sono i mercati storici: a ridosso del corso si sviluppa quello del Capo che, con le sue bancarelle traboccanti di merce e i venditori vocianti, è un’esperienza incredibile per ogni viaggiatore che qui potrà cogliere l’essenza mediterranea della città. Senza trascurare di fare qualche acquisto, per riportare a casa i sapori siciliani.

A proposito di sapori, arrivati all'ora di pranzo sarà il caso di optare per qualcosa di veloce. Palermo è famosa per lo street food: provate le arancine di riso di KePalle, che si distingue per la quantità di gusti disponibili, dai classici con ragù e con mozzarella alle varianti più originali con gamberi e pistacchi o in versione vegetariana. La rosticceria si trova in via Maqueda, una delle principali del centro storico. Oggi è un’arteria pedonale, con negozi e diversi locali. Realizzata nel Seicento, la via Maqueda incrocia il Corso Vittorio Emanuele formando i Quattro Canti, una piazzetta (ufficialmente intitolata Piazza Vigliena) adorna di statue e fontane che segna il cuore della città vecchia. Poco più avanti ecco la piazza Pretoria con la sua fontana cinquecentesca, una magnifica opera d’arte che è fra i monumenti più fotografati di Palermo.

Da qui si passa ancora a una piazza, intitolata a Vincenzo Bellini e dominata da due chiese di fondazione medievale, la Martorana e San Cataldo, caratterizzata da pittoresche cupolette rosse. Tornati su via Vittorio Emanuele, che nel tratto che va verso sud è pedonale, raggiungiamo la piazza Bologni: qui la sosta è da I Cucci, dove per merenda si gusta il classico cannolo siciliano, buonissimo e sempre preparato sul momento. Dall’altra parte della strada, gli appassionati di arte contemporanea trovano RISO, che custodisce soprattutto opere di artisti siciliani attivi nell’isola e al di fuori dei suoi confini, oltre ad alcune opere internazionali.

Per la cena, a questo punto, c'è l'imbarazzo della scelta: la scena gastronomica palermitana è molto vivace. Buatta Cucina Popolana, sul corso, e Antica Focacceria San Francesco (Via Paternostro) vi proporranno i piatti della tradizione cittadina mentre lo chef di Ristorante Branciforte vi mostrerà come questa tradizione si può declinare con creatività.

Dopo cena, infine, ci si può fermare a bere qualcosa in uno dei numerosi locali intorno a Piazza Marina. Fra questi Bocum, un locale elegante grazie al quale è giunta in città la cosiddetta mixology; e Calamida, locale giovane su una delle banchine del vecchio porto, ideale per tirare tardi a suon di musica.

E non preoccupatevi se avrete voglia di concedervi un cocktail o un bicchiere di vino: per il trasporto da e per l'aeroporto Falcone e Borsellino ci sono le navette di Prestia & Comandè, con quasi 40 corse ogni giorno.

Informazioni sull'autore: Angelo Marinero
Proveniente da una grande scuola di Turismo, ho saputo utilizzare in modo appropriato le mie conoscenze in questo settore. Mi ha permesso di scoprire le mille facce dei paesi del mondo intero. Infatti, passo il mio tempo a viaggiare. E questo mi aiuta molto a costruire la mia propria esistenza. Pertanto, scrivo per donare dei consigli e delle idee perché possiate sentirvi bene e preparare bene i vostri viaggi. Allora, non esitate a comunicare i vostri pareri.
  • Condividere :
  • Reagire :

Pubblicate un commento

captcha

Scoprite anche

PARTNER DELLE VOSTRE VACANZE