Il turismo spaziale, un progetto fuori dal comune per la Russia

29 Avril 2015 - Novità e tendenze
Il turismo spaziale, un progetto fuori dal comune per la Russia

A partire dall’anno 2018, l’Agenzia Federale Spaziale Russa conosciuta sotto il nome di Roskosmos, progetta di lanciare di nuovo il turismo galattico verso i moduli dell’ISS o Stazione Spaziale Internazionale.

 

Una decisione ben ponderata

 

Da quando gli Stati Uniti hanno dismesso il progetto con le navicelle Space Shuttle, il compito è stato rilevato dalla Roskosmos con le sue navicelle per effettuare le missioni degli astronauti americani verso l’ISS grazie ai suoi razzi Soyuz...

Tuttavia, la Russia intende porre fine al suo partenariato con la NASA. Ciò comporterà certamente una riduzione delle sue entrate. E’ per questo che l’agenzia ha avuto l’idea di pianificare un turismo spaziale fra qualche anno.

Tempo addietro, l’agenzia russa era già riuscita a realizzare il sogno di alcuni turisti fortunati a destinazione dell’ISS. Ma sfortunatamente, questo contratto con la NASA ha dovuto frenare questo programma poiché, oltre agli astronauti, mancavano i posti per i visitatori sulla navetta.

In attesa, l’agenzia pazienta fino all’arrivo di questo anno propizio, la conclusione del suo accordo.

 

Un’opportunità per i benestanti e patiti di voli spaziali

 

Delle persone fortunate sono, tempo addietro, riuscite ad ammirare la terra dallo spazio. Un’esperienza fenomenale, ma non per tutti.

 

E’ vero che questo genere di turismo non è riservato a tutti i tipi di viaggiatori. Prima, già una decina di anni fa ormai, il ricchissimo uomo d’affari Dennis Tito ha ottenuto un posto nella navetta pagando una ventina di milioni di dollari. Nel 2009, il prezzo è aumentato di una trentina di milioni di dollari. Delle cifre che potranno salire di volta in volta.

 

Anche se il programma è in stand-by in questo momento, in alcuni frangenti, uno o due posti possono liberarsi. Un’occasione in oro per i milionari.

Sarà questo il caso per un’artista britannica che prenderà il volo prossimamente, tra qualche mese, a bordo di un Soyuz. Il suo biglietto le è costato una buona cinquantina di milioni di dollari.

Non si riesce nemmeno a immaginare quanto si dovrà pagare nel 2018, nell’arco del lancio ufficiale del progetto spaziale.

 

Dei voli in assenza di peso in centri specializzati

 

Se non si ha l’opportunità di occupare un posto sul Soyuz per una destinazione verso lo spazio, dei centri particolari possono fornirvi dei voli in assenza di peso.

In Francia, uno stabilimento privato dispone uno degli ordigni specializzati per questo tipo di volo. Un gran numero di persone ha già tentato l’esperienza fino ad ora.

Negli Stati Uniti, avete la possibilità di vivere dei momenti simili anche dalle metropoli per una somma più o meno sostenibile.

Per un costo un po’ più alto, dal prezzo intorno alla decina di migliaia di euro, il volo stratosferico in un caccia in Russia vi permetterà di contemplare la terra dalla stratosfera. La discesa si farà con delle figure tipiche del Mig, effettuando dei looping o dei mulinelli.

 

Sono tutte delle distrazioni – scoperte estremamente fantastiche, ma non destinate a tutti. Nondimeno, esse fanno sognare gli innamorati dello spazio.

 

 

Informazioni sull'autore: Matteo Profili

 

Un tempo, ero giornalista, ma in seguito ho consacrato una gran parte della mia vita a visitare i quattro angoli del mondo. Non posso farne più a meno, ora e soprattutto per il futuro. Ho fatto non poca strada fino adesso. E queste scoperte, ve le condivido perché possiate essere ben preparati a scoprire il mondo e non dimenticate di condividere i vostri pareri o i vostri commenti.

 

  • Condividere :
  • Reagire :

Pubblicate un commento

captcha

Scoprite anche

PARTNER DELLE VOSTRE VACANZE